background

Pellicole di Sicurezza



 

Vetro trattato con pellicola conforme alla Legge 81\2008

 

Ogni pellicola è composta da uno, due o tre strati di poliestere (a seconda dello spessore e del livello di sicurezza desiderato) pellicolati fra di loro e capaci di aderire posteriormente al vetro pre-esistente, mediante uno speciale adesivo di sicurezza il cui obiettivo è quello di mantenere uniti i frammenti di vetro di fronte ad un d'impatto che ne provochi la rottura.

La straordinaria flessibilità, elasticità e resistenza del poliestere fa sì che, in caso di d'impatto, il vetro pellicolato si comporti in maniera completamente differente rispetto al vetro non trattato.

 L’abbinamento della pellicola di sicurezza con il vetro pre-esistente crea un prodotto nuovo, che riunisce in sé le migliori capacità del vetro e le eccezionali qualità del poliestere laminato di fronte ad un impatto. Il tenace scudo protettivo di poliestere laminato e l’adesivo di sicurezza, che unisce la pellicola inseparabilmente al vetro, evitano la proiezione e la dispersione dei frammenti, evitando, così, eventuali danni alle persone e agli oggetti che si trovano nella zona colpita.

La pellicola, inoltre, fornisce una maggiore sicurezza di fronte ad atti di teppismo e ai furti agendo come un’autentica barriera, difficile da penetrare anche dopo la rottura del vetro, e costituendo un efficace elemento dissuasivo e spesso decisivo in grado di scoraggiare molti delinquenti, che spesso dispongono di poco tempo.

L’operazione di sostituzione del vetro rotto, infine, non sarà più, nella maggioranza dei casi, costosa poiché svolta in condizioni di emergenza. Il vetro rimarrà al suo posto, anche se rotto, e il successivo ritiro delle materie verrà effettuato in modo veloce, pulito e sicuro.

 

Vetro senza protezione

Il problema:

 

La rottura di un vetro, sia parte di una vetrina, di una porta, di una finestra, di un terrazzo, di una parete divisoria...

rappresenta da sempre un potenziale pericolo in se stessa, dato che le schegge ed i frammenti esplosi a causa della rottura provocano, spesso, danni alle persone, all’arredamento, agli oggetti di valore, ecc., che si trovano nelle vicinanze.

Tale pericolo permane anche dopo l’avvenuta rottura del vetro, proprio per la difficoltà di effettuare una pulizia efficace dei frammenti sparsi in un ampio raggio, che si ritrovano, anche dopo molto tempo, nei luoghi di più difficile accesso.

Senza contare un altro inconveniente, ovvero la condizione di scarsa sicurezza, fino a quando non viene sostituito il vetro, del luogo colpito, che resta soggetta a possibili violazioni contro la proprietà (se si tratta di un piano terra o una zona di facile accesso) e, nel migliore dei casi, privato d’intimità o esposto alle intemperie. Motivo per cui la sostituzione del vetro diventa un’operazione da effettuare in condizione di emergenza e, di conseguenza, molto costosa.

 

Quali fattori provocano la rottura?

 

Violazione contro la proprietà e azioni di vandalismo o di
terrorismo: furti, rapine, aggressioni, manifestazioni di protesta, attentati, teppismo, ecc.

i Incidenti: impatti fortuiti, sassi proiettati dai veicoli, incidenti di persone (una persona può urtare o cadere accidentalmente su un vetro, perforarlo e cadere nel vuoto o ferirsi gravemente).

Sinistri: venti di grande intensità, incendi, allagamenti, terremoti o movimenti di assestamento di un edificio, ecc.